La serie A2 Femminile : Virtus Surgical Cagliari vs Bruschi San Giovanni Valdarno 37 - 60

LA BRUSCHI SBANCA CAGLIARI, NETTA VITTORIA CONTRO LA VIRTUS SURGICAL
06.03.2021 22:02 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: Uff.Stampa Bruschi Bk Team-Polisportiva Galli//Foto Giacomo Focardi
La serie A2 Femminile : Virtus Surgical Cagliari vs Bruschi San Giovanni Valdarno 37 -  60

Virtus Surgical Cagliari – Bruschi San Giovanni Valdarno 37 - 60

Cagliari: Kowalska 9, Zolfanelli 7, Brunetti 3, Lussu 10, Podda, Corda, Savatteri 4, Pala, Pilleri ne, Pellegrini Bettoli 2, Conte, Salvemme 2. All. Ferazzoli

San Giovanni Valdarno: De Pasquale 4, Miccio 14, Nativi 8, Trehub 4, Gregori 10, Sasso 4, Missanelli 10, Togliani, Olajide 6. All.Franchini

La Bruschi espugna il campo della Virtus Cagliari con il punteggio finale di 37-60 e si lancia con il morale a mille verso i quarti di Coppa Italia, in programma settimana prossima a Brescia. Non una partita ricca di emozioni, ma ciò che contava era uscire con i due punti con la formazione cagliaritana che si preannunciava un impegno da non sottovalutare dopo la vittoria contro Civitanova arrivata in settimana. San Giovanni Valdarno supera l’esame a pieni voti, controllando per tutto l’arco della partita i ritmi, con il punteggio che non è mai stato in discussione.

CAGLIARI: Zolfanelli, Lussu, Podda, Kowalska, Brunetti
SGV: Nativi, De Pasquale, Gregori, Miccio, Trehub

Cronaca – Parte subito forte la Bruschi, con Gregori e De Pasquale a segno per lo 0-5 che porta subito le locali al timeout. Savatteri sblocca la Virtus, ma la trama non cambia e Miccio e Gregori timbrano il più otto. Zolfanelli e Kowalska riducono il passivo, ma la Bruschi controlla la gare e dopo dieci minuti, è 8-14. Anche nel secondo periodo si segna poco: Kowalska firma il meno quattro interno, ma Nativi e Trehub rispondono per le rime firmando il 12-22. Si accende anche Lussu per Cagliari a segno con cinque punti consecutivi ma la Bruschi resta a distanza di sicurezza, con Gregori a segno con il 17-24. De Pasquale e Miccio ridanno la doppia cifra di scarto, ma Kowalska e Savatteri riavvicinano la Virtus con il tabellone che a metà gara segna 21-28.

Anche dopo l’intervallo son i ritmi bassi a farla da padrone, con il parziale che segna 2-3 Bruschi dopo quattro minuti. Salgono in cattedra Olajide e Gregori, con la Bruschi che allunga sul 25-37 a tre minuti dal termine del terzo periodo. Gli ultimi acuti sono di Missanelli e Olajide, a segno per il 25-43 dopo tre periodi. Nell’ultimo periodo la Bruschi vola subito a più ventidue, grazie ai canestri firmati da Trehub e Miccio. Lussu e Brunetti provano a riavvicinare le locali (33-47), ma Nativi prima e Miccio poi spengono l’entusiamo della Virtus, con il 33-51. Cagliari accusa il colpo e Nativi e Missanelli, lanciano i titoli di coda con altri due canestri in fila. Il finale serve solo a sancire il punteggio: la Bruschi espugna Cagliari per 37-60.