Serie C Gold : Olimpia Legnaia vs Fides Montevarchi 70 – 62

18.10.2021 19:11 di Antonio Bruno   vedi letture
Fonte: olimpialegnaiabasket.it
Serie C Gold : Olimpia Legnaia vs Fides Montevarchi 70 – 62

CANTINI LORANO SRL OLIMPIA LEGNAIA vs WEBKORNER MONTEVARCHI 70 - 62

CANTINI LORANO SRL OLIMPIA LEGNAIA : Scampone 17, Del Secco 13, Guzzon 11, Nikoci 6, Mpeck 6, Catalano 10, Baldinotti 4, Susini 2, Andrei 1, Nardi, Mazzerelli, Privitera. Coach: Zanardo, Ass. Armellini e Soldaini

WEBKORNER MONTEVARCHI : Malatesta G. 19, Bonciani 14, Facciolà 6, Cacciatori 3, Genovese, Sereni F. 9, Danieli 6, Mica 5, Hasanaj, Caponi ne, Malatesta A. ne, Sereni Tommaso. Coach: Paludi, Ass. Egizio

Artibri: Zanzarella di Siena e Buoncristiani di Prato

Si capisce subito che è la serata di Del Secco. Pronti via e il capitano gialloblu prende palla in difesa e va a schiacciare in contropiede. Nel primo quarto Legnaia difende in modo deciso fin dalle prime battute, soluzione efficace, ma ne fa le spese Guzzon che dopo 3 minuti ha già commesso 2 falli e viene sostituito. A metà quarto, altra schiacciate di Del Secco e tabellone che segna 8-2. Montevarchi ragiona e, grazie ai tiri da fuori, si tiene a contatto: 12-11 alla fine dei primi 10 minuti.

Secondo quarto a ritmi più serrati con Nikoci e Facciolà che duellano sotto canestro. A fine partita saranno ben 17 i rimbalzi conquistati dal numero 34 gialloblu, mentre il lungo gialloverde si ferma a quota 10. Situazione in sostanziale equilibrio fino ai 3 minuti finali quando Scampone inizia a colpire dalla lunga distanza regalando a Legnaia un buon vantaggio di 5 punti quando le squadre vanno negli spogliatoi.

Nel terzo quarto coach Zanardo ripropone Mpeck, ed il numero 23 gialloblu ripaga subito la fiducia con 6 punti consecutivi, smistando palloni importanti in fase di attacco e mettendo in difficoltà gli avversari quando provano ad avvicinarsi a canestro. Montevarchi resta sempre in partita, ma non trova una soluzione alla serata di grazia di Scampone dall’arco dei 6.75. Sua la tripla del 46-35 a 3’36” dalla fine del parziale.

Quando inizia il quarto quarto Legnaia ha un bottino di 10 punti di vantaggio. I canestri di Facciolà e Malatesta tengono accese le speranze dei gialloverdi, ma Guzzon e Catalano piazzano 2 triple a testa, consentendo all’Olimpia di evitare brutte sorprese nel finale.