Un argento ai Campionati Italiani di nuoto per Eleonora Camisa

L’atleta della Chimera Nuoto ha chiuso i 100 farfalla delle finali tricolori al secondo posto. Positiva la prova di Matteo Vasarri, primo nei 400 misti tra i ragazzi del 2004
08.08.2019 23:18 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: Uffici Stampa Egv , Marco Cavini
Un argento ai Campionati Italiani di nuoto per Eleonora Camisa

AREZZO – Gli aretini Eleonora Camisa e Matteo Vasarri si sono consolidati tra le grandi promesse del nuoto tricolore. I due ragazzi della Chimera Nuoto hanno chiuso la stagione gareggiando alle finali del Campionato Italiano Giovanile Estivo nelle piscine del Foro Italico di Roma dove, confrontandosi con i migliori coetanei di tutta la penisola, sono riusciti ad affermarsi tra medaglie e bei risultati.

Il piazzamento di maggior rilievo è stato raggiunto da Camisa del 2002 che, nella categoria Cadetti, ha colto il secondo posto nei 100 farfalla: la nuotatrice ha debuttato nelle fasi di qualificazione centrando il primo tempo, poi ha disputato una finale decisa e determinata dove è stata superata di appena sette centesimi da Helena Biasibetti della Dynamic Sport di Vercelli. Il tempo di 1’00’’61 è valso comunque un prestigioso argento, con la rappresentante della Chimera Nuoto che è riuscita nell’impresa di mettersi al collo la settima medaglia tricolore conquistata nell’ultimo triennio. Camisa ha poi impreziosito la sua partecipazione alla finale di Roma anche con un sesto posto nei 50 farfalla e con un ottavo posto nei 200 farfalla, denotando così la sua completezza e la sua competitività a livello nazionale in queste tre specialità.

Particolarmente entusiasmante è risultata anche la prova di Vasarri del 2004 che, nei Ragazzi, ha brillato nei 400 misti dove ha ottenuto il suo record personale, è arrivato decimo nella classifica generale preceduto da soli atleti più grandi ed è risultato come il migliore tra i nuotatori del suo anno. Positiva è stata pure la prestazione nei 200 misti dove ha siglato anche in questo caso il suo record personale e si è piazzato quarto nella classifica dei 2004 (dodicesimo, invece, tra tutti i Ragazzi), poi il nuotatore si è messo alla prova anche nei 200 rana e nei 100 e 200 dorso. A completare la squadra della Chimera Nuoto qualificata per il Campionato Italiano Giovanile Estivo sono stati Matteo Meacci del 2005 che nei 100 stile libero ha vissuto l’emozione del debutto nella manifestazione nazionale e Isabella Trojanis del 2003 che ha confermato il suo potenziale nei 50 farfalla e nei 50 e 100 dorso. La squadra aretina è stata accompagnata nell’ultimo appuntamento di questa stagione sportiva dai tecnici Marco Magara, Marco Licastro e Adriano Pacifici che, a Roma, hanno raccolto i frutti di una lunga annata di allenamenti e di preparazione volta alla crescita tecnica e caratteriale dei giovani nuotatori aretini. «La Chimera Nuoto sta vincendo medaglie tricolori ininterrottamente da sei stagioni - commenta Magara, - a testimonianza del valore del nostro movimento giovanile e della bontà della nostra programmazione. Chiudiamo una stagione lunga e difficile dove, nonostante la stanchezza, siamo riusciti a lasciare il segno anche al Campionato Italiano Giovanile Estivo: l’argento di Camisa, i bei piazzamenti di Vasarri e le prestazioni di Meacci e Trojanis rappresentano il miglior coronamento di tutto un anno di impegno e di lavoro».