Campionato di Promozione l' Opinione di Enrico Testini

Enrico Testini, si associa ai complimenti della nostra Redazione a Castiglionese e Sinalunghese e considera fondamentali gli ultimi 270 minuti del Campionato di Promozione
16.04.2018 13:18 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: Enrico Testini
Campionato di Promozione l' Opinione di Enrico Testini

Nella oramai consueta rubrica settimanale, “L'Opinione di Enrico Testini”, coinvolgiamo il Tecnico Cortonese, sull'impersa compiuta dalla Castiglionese , per il traguardo salvezza, raggiunto con il successo, nella gara interna con lo Zenith Audax e sull' ottimo campionato disputato dalla Sinalunghese ed Enrico Testini, non si tira indietro, nell'esprimere la sua opinione :”I complimenti per la Castiglionese sono meritatissimi perché la formazione gialloviola se non erro conquista la permanenza in Categoria per il quinto anno consecutivo e credo questo sia un risultato di valore assoluto da suddividere equamente tra ambiente, Società, Mister Gennaioli, Staff e Squadra. Dopo aver sfiorato l’accesso ai Play Off nella passata stagione questo è stato un Campionato più complicato ma è proprio nelle annate che non nascono bene che si vede la forza di un ambiente nel saper resistere ai momenti difficili, superandoli moltiplicando ognuno il proprio sforzo. E per Castiglioni esserci riusciti dovendo fare a meno per lunghi tratti di giocatori importanti e senza rivoluzioni interne credo sia una soddisfazione doppia. Ho assistito ad alcune partite dei gialloviola e credo che una spinta in più sia arrivata anche dal caloroso pubblico: siamo Dilettanti e spesso trovare energie psicofisiche non è semplicissimo, vedere gente che ti sostiene sempre fa la differenza. Anche da parte mia quindi sinceri Complimenti alla Castiglionese ed all’ altra “chianina”, la Sinalunghese, che ha fatto una stagione eccezionale”.

Zona Retrocessione. Intanto in questo finale di stagione, si accende il campionato di Promozione, specie in coda, Spoiano a parte, ci sono cinque squadre, raccolte in due punti, a lottarsi la salvezza diretta e Bibbiena, avanti di cinque lunghezze, non ha ancora raggiunto la salvezza, in maniera matematica. Enrico Testini:” Il Campionato di Promozione è equilibratissimo ed a 3 partite dal termine tutto i verdetti sono ancora in discussione. In coda si è delineata una corsa a 5 per un solo posto fuori dai Play Out. Con lo Spoiano ormai in Prima Categoria ed il Bibbiena a mio avviso quasi al sicuro. I casentinesi col punticino preso ieri in casa contro il Cortona Camucia tengono gli arancioni ed il gruppetto alle proprie spalle a debita distanza ed il calendario gli offre la possibilità di gestire la situazione, giocando il prossimo turno con lo Spoiano poi avendo un turno casalingo ed andando a chiudere la stagione a Castelnuovo contro un’altra squadra che sarà al 99% appagata. Solo perdendo ieri avrebbero potuto rientrare ancora nella zona calda. Ho visto Sansovino-Subbiano, è stata una partita poco brillante come può esser normale in questa fase, ma i casentinesi hanno fatto qualcosa in più dei padroni di casa, che però sullo 0-0 hanno avuto la possibilità del vantaggio sprecando un penalty con D’Onofrio. Nel prossimo turno il derby tra Cortona e Sansovino darà molte risposte, con gli arancioblù che ci arrivano ammaccati dalle tante sconfitte consecutive. Difficile il calendario ed il momento del Terranuova Traiana, il Cortona avrà la possibilità di mettere il punto esclamativo sulla propria cavalcata disponendo di due scontri diretti in casa (Sansovino e Chiusi alla 30.sima), attenzione al Palazzolo che sembra stare piuttosto bene a livello psicofisico”.

Corsa per il primato. Sulla corsa per il primato e la promozione diretta il discorso è sembra essere riservato, solo alle due formazioni battistrada: Pratovecchio e Foiano, perchè possono vantare una qualità tecnica migliore, insieme a un vantaggio notevole, sulle'altre: Arno Castiglioni Laterina, Chiantigiana ed Audax Rufina. Enrico Testini:”Credo che sia difficile ormai per le inseguitrici mettere in discussione la leadership delle due Capoliste che hanno dimostrato di avere qualcosa in più ed, oltre a Tecnici esperti e preparati, possono contare su ambienti motivati e motivanti e soprattutto su giocatori navigati e di grande qualità: sono sempre i calciatori i veri protagonisti”.

Scontri diretti. Il turno di Domenica ha evidenziato due sorprese o qualcosa di simile, con la sconfitta dell' Audax Rufina ad opera della Chiantigiana e la vittoria della Castelnuovese a Terranuova che possono avere dei contraccolpi importanti, per le due formazioni, coinvolte. Enrico Testini:”Si, effettivamente i due che hai citato sono i risultati che “scuotono” più la classifica, insieme alla vittoria del Palazzolo sul Chiusi. L’ A.Rufina ha ancora tutte le possibilità di disputare i Play Off in posizione vantaggiosa, anche perché la Chiantigiana ha già in mano il Pass per il Quadrangolare Finale avendo vinto la Coppa. Però serve attenzione per tutti perché la soglia Play Off, molto bassa, oggi è a 41 punti ed anche il Subbiano (40) e la Castelnuovese (38) possono ancora inserirsi con 9 punti in ancora in palio. Il Terranuova di sicuro ha sprecato una grande chance ma è ancora tutto da giocare”.

Pronostico. Il prossimo turno, la 28° Giornata presenta il Foiano che ospita la Terranuovese e porta a viaggiare il Pratovecchio, sul campo del Pontassieve, una formazione ambiziosa che probabilmente è deficitaria di qualche punto in classifica. Enrico Testini:”n testa continua il duello Pratovecchio/Foiano, entrambe vittoriose, ma questo era un turno favorevole per i casentinesi che disponevano di una partita interna col fanalino di coda Spoiano mentre gli amaranto affrontavano in trasferta il Firenze Ovest in un campo difficile. Bomber Monaci al rientro ha fatto ancora la differenza. Esser rimasta così a 2 lunghezze è fondamentale per la squadra di Marco a Bernacchia. Domenica prossima infatti sarà il Pratovecchio a dover sudare 7 camicie in quel di Pontassieve, il Foiano affronterà un’ agguerrita Terranuova Traiana in casa. Sarebbe grandioso a livello di spettacolo che lo scontro finale fosse decisivo: chiudere la stagione con una specie di Finale, da brividi”.

Enrico Testini