Roma, l'Europa scopre Darboe: «Fuggito dall'Africa per un sogno»

Ebrima Darboe : "Miriam Peruzzi, una talent scout che mi ha cambiato la vita".
07.05.2021 22:07 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: lmattino.it di Gianluca Lengua
Roma, l'Europa scopre Darboe: «Fuggito dall'Africa per un sogno»

La storia di Ebrima Darboe è un sogno che si avvera. Il giovane centrocampista classe 2001 ha esordito contro il Manchester United in una Coppa Europea sostituendo Smalling per infortunio, l’esordio assoluto con i grandi, invece, è avvenuto nel 2-0 incassato contro la Sampdoria una settimana fa.

Nei 60 minuti in cui Fonseca lo ha messo in campo, non si è fatto schiacciare dalla supremazia tecnica del Red Devils, dimostrando sicurezza e capacità di adattamento. Qualità che hanno attirato l’attenzione del portoghese e, chissà, magari anche del futuro allenatore Mourinho che ha assistito alla partita dalla tv: «Avevo questo sogno fin da piccolo, in Africa è difficile giocare a grandi livelli senza un aiuto.

C’era un mio amico fraterno lì in Gambia che mi diceva sempre che sono troppo forte e di parlare con i miei genitori per farmi portare in Europa per arrivare al top. I miei mi hanno dato una mano, non era facile per il visto: non ho avuto scelta, sono fuggito con due amici, un viaggio duro e avventuroso. In Italia mi hanno accolto in una casa famiglia, vorrei ringraziarli tanto.

Dopo un anno ho conosciuto Miriam Peruzzi, una talent scout che mi ha cambiato la vita e mi ha reso parte della loro famiglia: ero troppo piccolo, ne avevo bisogno. Vorrei ringraziare tutta la sua famiglia, so che mi stanno guardando», ha detto in lacrime nel post partita di ieri.