Inter: rotti gli indugi, Antonio Conte dovrebbe essere il nuovo allenatore

Il tecnico leccese dovrebbe portare con sé anche Romelu Lukaku attuale attaccante dello United, secondo i tabloid inglesi.
10.04.2019 17:40 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: it.blastingnews.com
Inter: rotti gli indugi, Antonio Conte dovrebbe essere il nuovo allenatore

Luciano Spalletti dovrebbe terminare la sua esperienza sulla panchina dell'Intera giugno. Secondo alcune indiscrezioni pubblicate dal "Corriere dello Sport" e riprese da altre testate giornalistiche, la dirigenza nerazzurra avrebbe preso, finalmente, una decisione definitiva sul nome del prossimo allenatore. E la scelta sarebbe caduta sull'ex Ct della Nazionale italiana Antonio Conte.

Il dono di Conte all'Inter

Il "Corriere dello Sport" fa diretto riferimento a delle indiscrezioni pubblicate dal quotidiano inglese "The Telegraph" in base alle quali insieme al tecnico pugliese sulla sponda nerazzurra di Milano arriverebbe anche l'attaccante belga del Manchester United e della Nazionale Romelu Lukaku che avrebbe il compito, non certo facile, di raccogliere la pesante eredità di Mauro Icardi destinato, a quanto pare, a lasciare Appiano Gentile a fine stagione insieme a Luciano Spalletti.

Anche perché Lukaku avrebbe cominciato a perdere la stima e la considerazione dell'allenatore dello United, il norvegese Ole Gunnar Solskjaer che lo avrebbe relegato in panchina nel ruolo di riserva del più giovane attaccante inglese Marcus Rashford. Quest'ultimo, infatti, ha 21 anni, mentre Lukaku 25. A spingere l'attaccante belga ad approdare in Italia sarebbe anche il procuratore del giocatore Federico Pastorello forte anche del fatto che il suo protetto è sempre piaciuto tantissimo ad Antonio Conte.

Il cachet di Conte e gli altri possibili obiettivi

D'altra parte, il tecnico leccese avrebbe chiesto un contratto di ferro per poter venire a Milano. Secondo delle indiscrezioni pubblicate dal sito "Calciomercato.com", Conte avrebbe chiesto a Giuseppe Marotta almeno un contratto triennale con un compenso di 10 milioni di euro netti a stagione. Ma oltre all'allenatore la dirigenza dell'inter deve pensare anche a ricostruire la squadra non solo in attacco ma anche al centrocampo e in difesa. Quindi, oltre al probabile arrivo di Romelu Lukaku insieme a Conte, Marotta starebbe cercando di concludere la trattativa con il PSV Eindovhen per l'attaccante olandese Steven Bergwijn che dovrebbe prendere il posto di Ivan Perisic dato anche lui in partenza verso la Premier League inglese.

Marotta, quindi, per il momento avrebbe accantonato l'idea di arrivare a Federico Chiesa. Il gioiello della Fiorentina sarebbe considerato un investimento troppo oneroso. Per quanto riguarda il reparto arretrato mancherebbe solo l'annuncio ufficiale del passaggio di Diego Godin dall'Atletico di Madrid all'inter. Godin dovrebbe andare a sostituire Joao Miranda dato in partenza verso il Monaco. Mentre sarebbero vicini al rinnovo sia Milan Skriniar che Andrea Ranocchia.