“Sul filo delle parole”, un reading chiude l’estate dell’Anfiteatro

Martedì 15 settembre, alle 21.15, va in scena uno spettacolo con i maestri della Libera Accademia del Teatro. L’evento rientra in “Anfiteatro sotto le Stelle”, il cartellone di Fondazione Guido d’Arezzo e Comune di Arezzo
05.09.2020 14:53 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: Uffici Stampa Egv , Marco Cavini
“Sul filo delle parole”, un reading chiude l’estate dell’Anfiteatro

AREZZO – Un reading dedicato al senso dell’arte nella società contemporanea. Martedì 15 settembre, alle 21.15, la Libera Accademia del Teatro chiuderà la rassegna “Anfiteatro sotto le stelle”, il cartellone voluto da Fondazione Guido d’Arezzo e Comune di Arezzo, con uno spettacolo originale che unirà letture, musiche e danze nel suggestivo scenario dell’Anfiteatro Romano. “Sul filo delle parole” è il titolo di una serata che vedrà salire sul palco i maestri della storica scuola aretina per proporre una riflessione sull’attualità tra difficoltà quotidiane e desiderio di porsi sempre nuovi obiettivi.

La serata è nata dall’idea e dalla regia di Andrea Biagiotti e si svilupperà attraverso una serie di letture ispirate al “Trattato di funambolismo” di Philippe Petit, il funambolo di fama mondiale che ha attraversato su un filo le distanze tra le guglie di Notre Dame o tra le torri gemelle del World Trade Center. Questo testo sarà reinterpretato dallo stesso Biagiotti, da Francesca Barbagli, da Amina Kovacevich, da Uberto Kovacevich e da Ilaria Violin che, con le loro voci, faranno vivere un poetico parallelismo tra il funambolismo e la vita di tutti i giorni alla ricerca di un continuo equilibrio. A contribuire alle emozioni della serata saranno anche le musiche originali con live electronics di Azzurra Fragale e il violino di Marna Fumarola, mentre a garantire ulteriore meraviglia sarà la performance acrobatica di Elisa Severi di Contraerea Asd. “Sul filo delle parole” rappresenterà l’evento di apertura del nuovo anno di corsi della Libera Accademia del Teatro che vedrà persone di tutte le età mettersi alla prova in un percorso formativo nel mondo della recitazione tra giochi ed esercizi sulla mimica, sulla postura, sulla voce e sull’espressività. «Il reading, le suggestioni della musica e lo spettacolo delle coreografie aeree - commenta Biagiotti, - emozioneranno e faranno riflettere tra tanti spunti simbolici e particolarmente attuali anche alla luce di un’emergenza sanitaria che ha fatto vacillare i nostri equilibri ma che ci ha visti capaci di ripartire. E questo ci sembra il messaggio migliore per la città e per la ripresa dei nostri corsi».

L’appuntamento si inserisce nel cartellone estivo “Anfiteatro sotto le stelle” voluto da Comune di Arezzo e Fondazione Guido d’Arezzo e realizzato in sinergia con la Direzione Regionale Musei della Toscana, con la collaborazione della Fondazione Arezzo Intour, con main-sponsor Coingas Spa e con il contributo di Camera di Commercio Arezzo-Siena e Tesi Srl. Per informazioni e prevendite è possibile contattare le Officine della Cultura ai numeri 0575/27.961 o 338/84.311.11 dal lunedì al venerdì tra le 10.00 e le 13.00 e tra le 15.30 e le 18.00, ma l’acquisto sarà possibile anche online da BoxOfficeToscana e TicketONE; il giorno dell’evento, infine, è prevista l’apertura della biglietteria in via Crispi dalle ore 18.00.