Campionato Allievi B : Fortis Arezzo vs Pieve al Toppo 4 - 1

03.02.2020 21:55 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: Carlo Benucci (AS.Fortis Arezzo)
Campionato Allievi B : Fortis Arezzo vs Pieve al Toppo 4 - 1

Fortis Arezzo vs Pieve al Toppo 4 - 1

FORTIS AREZZO: Mazzini, Peluso, Cini, Taoussi, Toscano, Gallorini, Peloni, Shanay, Mazzi, Fiorilli, Colonescu a disp. Sarri, Galli, Pelosoiu,  Broccatelli, Cencetti, Peruzzi, Neri     All.:Marco Cateni   

PIEVE al TOPPO:Sannino, Sing, Bemoccoli, Spadini, Bernacchia, Vilucchi, Zetnullahu, Bux, Mili,n Marchetti, Tanganelli   a disp.: Caselli, Ciani, Ermini, Giovagnini, Palarchi    all. Giorgio Battiston

Arbitro: Niccolo Valdambrini,  Sez. di Arezzo

Marcatori : Shanay, Colonescu (2), Peruzzi, Bux

La Fortis del Pres. F.Martoglio cala il poker con Peruzzi ,  conquista 3 punti con pieno merito  e mantiene la vetta della classifica generale, nel  girone aretino di merito: l’ingresso dell’eclettica punta aretina  ha dato consistenza  alla fase offensiva  creando nella fase finale altre opportunità da rete, sprecate nella conclusione .  La partita è stata disputata al  “Bruno Severi” di Olmo in un campo  ben livellato ma in una giornata umida e fredda tra due formazioni con motivazioni diverse ma entrambe, senza alcun tatticismo, proiettate alla conquista del derby cittadino: gli ospiti per muovere la classifica ancora ferma sullo zero,  i locali per rimanere il piu’ possibile in alto in posizione apicale che i ragazzi  di Marco Cateni  mai avevano assaporato e quindi  la difficoltà  per loro era mentale  e non fisico-tecnica: cercare la vittoria a tutti i costi poteva diventare difficile esponendosi ad organizzati contropiedi che i ragazzi di Giorgio Battiston,  avrebbero potuto  metterli in serie difficoltà.

La formazione  si è di fatto superata costruendo la  vittoria con tenacia ed accortezza evitando sbandamenti tra i reparti  ma aspettando  la resa degli avversari  che, dopo un accorto periodo di attesa  è stata   sentenziata;   poteva essere un risultato più  rotondo ma il bravo Sannino ha parato cio’ che era possibile, il resto  è in cronaca:  si parte  con i locali proiettati in    avanti , con un possesso di palla pressoché continuo con alcune occasioni importanti: al 4’ su calcio d'angolo , se ne conteranno 8  per la Fortis contro 2 della Pieve, esce a valanga  Sannino  e libera l’area; al 11’ è  Taoussi che verticalizza per Colonescu , anticipato con tempismo dal portiere ; al  12’ ancora Taoussi sfiora il montante piu’ lontano con un diagonale largo;  al 18’ la rete  che apre le marcature è di Shanaj, uno dei più tecnici, che insacca di testa,  da breve distanza, su angolo battuto da Colonescu; gli ospiti che, hanno provato con  Bux, al 5’ non centrando  la  porta, ci riprovano al 20’,  sempre con Bux,  ma la sua rasoiata termina   a fil di palo;  altre occasioni realizzate dagli amaranto al 21’  con Mazzi che si fa respingere il tiro  che in seconda battuta Colonescu  riprende e spedisce fuori a porta vuota;  altra parata eccellente sempre su Colonescu al 35’ deviando sopra la traversa  il pallonetto velenoso diretto in rete,  si va al riposo con il minimo vantaggio .

Al  rientro dagli spogliatoi la spinta offensiva dei locali si fa più pressante con  tiri che sfiorano la realizzazione ;  dopo una rete annullata per discutibile fuori gioco, arriva il raddoppio ad  opera di Colonescu     che al  50’ ,  riprende una respinta corta della difesa, si libera di un difensore e, di sinistro insacca imparabilmente ; la reazione degli ospiti produce qualche azione di alleggerimento che raramente termina dalle parti di Mazzini che  assolve con diligenza il proprio compito come al  44’ su tiro di Marchetti ed  al 46  su quello di Milo e quando è superato è il montante che lo sostituisce, come al 72’ su tiro di Spadini;  al 64’  sempre su angolo, la bella elevazione di  Pelosoiu che di   testa sfiora il palo;  al 65’ terza realizzazione  e raddoppio per Colonescu che trova in mischia serrata, la via della rete;  al 68’ il rigore assegnato agli ospiti per atterramento in area di un attaccante è trasformato, per la rete della bandiera, dal bravo Bux;  al 78’   identica azione di fallo commesso in area dei gialli Pievesi, viene sanzionato con il penalty che  Peruzzi  trasforma  realizzando il poker ma, nei minuti finali, il frizzante atleta avrebbe avuto l’opportunità  di portare  a 5  le reti se la palla, respinta  dalla  traversa su tiro di  Mazzi, fosse stata messa in rete, a portiere battuto,  ma il tiro  del  bravo Peruzzi  fuoriusce,  con la porta spalancata.  Diligente e corretta la conduzione arbitrale