Amen Scuola Basket Arezzo – Pielle Livorno 95 – 71

Prove di alta classifica degli amaranto con i Livornesi e domenica sono attesi dall'esame Chiusi, sul parquet del San Giobbe Basket
20.02.2020 21:22 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: La Redazione di Sport a Km 0
Amen Scuola Basket Arezzo – Pielle Livorno 95 – 71

Amen Scuola Basket Arezzo – Pielle Livorno 95 – 71

Parziali: 31-20; 55-38; 73-56

Amen: Rodriguez 30, Ghini, Andreani, Cutini 22, De Bartolo 8, Tenev 16, Calzini 10, Di Nuzzo ne, Castelli, Giommetti 7, Provenzal 2. All. Milli

Pielle: Creati 7, Di Sacco 1, Burgalassi 10, Magni 9, Nannipieri ne, Baroncelli 4, Bonaccorsi 5, Stolfi 12, Fantoni 2, Dell’Agnello 21. All. Da Prato

Prove di alta classifica per l' Amen Scuola Basket Arezzo con la corazzata Pielle Livorno. Il quintetto di Coach Massimiliano Milli nel confronto con i livornesi ha giocato una gara impeccabile, dimostrando di aver assimilato l'idee di gioco di un tecnico che sa stare sempre con i piedi per terra. Senza mai lasciarsi andare dai facili entusiasmi e lavorare .. lavorare per raggiungere risultati importanti.

La squadra sin dalle prime battute di gioco ha dimostrato di avere un buon approccio alla gara e sospinta dalle giocate e dai punti di Rodriguez e Cutini comincia a prendere il sopravvento sull'avversari e nel punteggio. Lo dicevamo prima, la Pielle Livorno è squadra di rango, dove al quintetto di Coach Da Prato non manca ne l'inventiva, ne la qualità tecnica e comincia farsi sotto, con Burgalassi e Dall' Agnello e la gara si fa più combattuta, dove Calzini riesce a mettere a segno 9 punti in sei minuti e match che si fa più spettacolare ed equilibrato e SBA che riesce ad andare al riposo lungo con 17 lunghezze di vantaggio.

Il passivo per la Pielle Livorno è pesante che prova a reagire al rientro dagli spogliatoi, ma il quintetto amaranto non molla, allunga nel punteggio, con le giocate di Cutini fra i migliori in campo, Rodriguez e Tenev che non si risparmiano e il solito De Bartolo in cabina di regia a dettare i tempi alla squadra, a favorire gli allunghi ed organizzare la fase difensiva e SBA che si porta a più 26 sugli avversari. Negli ultimi minuti del terzo quarto, dopo il secondo tecnico rimediato da Coach Milli, costretto a lasciare la panchina, il Pielle prova a sfruttare l'episodio a proprio favore e si rifà sotto, accorciando le distanze per riportarsi nuovamente a meno 17. Un margine che consenta alla SBA di controllare la partita, senza affanni, con il capitano Claudio Castelli che comincia a fare le prime prove da Coach, sorreggendo la squadra da bordo campo, dando lignificazioni giuste e guidarli al successo