La Chimera Nuoto è seconda al Trofeo della Liberazione di Calenzano

La società aretina si è piazzata ai vertici della manifestazione con un totale di sessantaquattro medaglie. La squadra di Arezzo e di Foiano della Chiana è risultata la migliore in termini di ori conquistati: trenta
06.04.2021 14:05 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: Uffici Stampa Egv , Marco Cavini
La Chimera Nuoto è seconda al Trofeo della Liberazione di Calenzano

AREZZO – La Chimera Nuoto ai vertici del Trofeo della Liberazione di Calenzano. I giovani nuotatori provenienti dal palazzetto del nuoto di Arezzo e dalla piscina comunale di Foiano della Chiana hanno concluso la manifestazione con un totale di sessantaquattro medaglie che sono valse il secondo posto nella classifica finale tra tredici società partecipanti da tutta la Toscana, alle spalle dei soli padroni di casa dell’Esseci Nuoto. La Chimera Nuoto è risultata la migliore in termini di ori conquistati (ben trenta), poi ad arricchire ulteriormente il medagliere hanno contribuito anche ventiquattro argenti e dieci bronzi.

La società aretina era presente con trentatre atleti nati tra il 2001 e il 2008 che sono riusciti ad imporsi nelle diverse categorie e nelle diverse specialità, fornendo ai tecnici Marco Licastro, Marco Magara e Adriano Pacifici ottime indicazioni sulla bontà del percorso di preparazione in vista dei campionati regionali giovanili in programma dal 16 aprile a Massarosa. Tra i protagonisti sono rientrati Eleonora Camisa con quattro ori tra i Cadetti/Senior, Fabio Ferrari con quattro ori tra i Ragazzi2, Gaia Burzi con tre ori tra i Ragazzi1, Matteo Trojanis con tre ori tra i Ragazzi2, Matteo Vasarri con tre ori tra gli Junior, Gabriele Mealli con due ori tra i Ragazzi1, Sergio Sodi con due ori tra i Ragazzi1, Isabella Trojanis con due ori tra i Cadetti/Senior, Carolina Bindi con un oro tra i Cadetti/Senior, Gabriele Gambini con un oro tra i Ragazzi3, Eleonora Mazzeschi con un oro tra i Ragazzi1, Matteo Meacci con un oro tra i Ragazzi3 e Mirko Somma con un oro tra gli Junior. Ad arricchire il medagliere sono stati argenti e bronzi conquistati da Andrea Banelli, Jacopo Bartolini, Viola Calvo Pegna, Tommaso Gepponi, Matteo Lucci, Tommaso Marconi, Giuditta Rachini e Niccolò Sacchetti. «Il bilancio del Trofeo della Liberazione - commenta Licastro, - è particolarmente positivo sia per la squadra femminile che per la squadra maschile, con tanti atleti che hanno migliorato i loro tempi e hanno fornito buone indicazioni in vista dei campionati regionali».