La serie C Gold : Sibe Prato vs ABC Castelfiorentino 99 a 94 d.t.s.

La Sibe batte il primo colpo e al supplementare trionfa sul Castelfiorentino (99 a 94)
13.04.2021 15:58 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: pallacanestropratodragons.com
La serie C Gold : Sibe Prato vs ABC Castelfiorentino 99 a 94 d.t.s.

SIBE PRATO – CASTELFIORENTINO 99 a 94 d.t.s.

Parziali : 28 a 10 / 43 a 35 / 57 a 64 / 83 a 83 

Dragons: Danesi 19, Magni 33, Navicelli 12, Patrascan, Smecca 2, Vannini 33, Zardo, Ventisette NE, Torrini NE, Fantini NE, Herciu, Marzico NE; Allenatore Pinelli, Assistenti Gabbiani e Parretti 

ABC: Corbinelli 16, Lazzeri 7, Pucci 24, Talluri NE, Scali 28, Buti NE, Daly 3, Tavarez, Cantini, Marrucci NE, Cicilano, Belli 16 ; Allenatore Betti

Arbitri: Mariotti di Cascina e Sposito di Livorno

I Dragons, nonostante l’assenza di 6 Under sfatano il tabù ABC, in precedenza mai sconfitta alle Toscanini

La vittoria era nell’aria, ma che con una formazione rimaneggiate e con una panchina con un’età media di neppure 17 anni, il primo successo stagionale potesse arrivare contro i capoclassifica del Castelfiorentino, erano in pochi a pronosticarlo. Coach Pinelli, nonostante i tamponi negativi, deve fare a meno dei “contatti stretti” Saccenti, Pacini, Manfredini, Marini, Pittoni e Ndoye, e con il suo assistente Marco Gabbiani, allenatore delle giovanili, porta in panchina ben 5 Under 16, Herciu, Ventisette, Fantini, Marzico e Torrini che in settimana sono stati basilari per non abbassare l’intensità degli allenamenti della prima squadra. La partenza degli ospiti e soporifera sui due lati del campo e la SIBE allunga subito con le triple di Danesi e Navicelli e con il dominio sotto le plance di Magni e Vannini che iniziano a impinguare  il proprio cartellino. Ci voglio ben due time out di coach Betti per svegliare i valdelsani che difatti dal 25 a 7 dopo solo 7’, iniziano ad alzare l’intensità difensiva per il 28 a 10 con cui termina il primo quarto. I Dragons con Smecca gravato di falli ruotano i due Under 20 a disposizione e sia Patrascan che Zardo si fanno trovare pronti, ma ora i castellani sia con la zona fronte dispari che con la press, riescono a limitare i rifornimenti agli interni. Magni che realizza solo dalla linea della carità, mentre Vannini trova un paio di semiganci per rispondere a Corbinelli, Pucci, Lazzeri e Scali che tuttavia in poco tempo rimettono l’ABC in partita, 43 a 35 all’intervallo.

Dagli spogliatoi escono più convinti i gialloblu che con Scali incontenibile acciuffano presto il pari e mettono la freccia, e con un parziale di 14 a 29 chiudono il 3° quarto in vantaggio per 57 a 64. Quello che sembrava l’ultimo tempino vede gli ospiti allungare fino al massimo vantaggio sul 65 a 75 del 35’. La SIBE però non ci sta e dando fondo a tutte le energie decide di provarci. Capitan Smecca indica la strada in difesa e con gli assist per i “lunghi”. Con il ritorno dei rifornimenti sotto le plance, Vannini e Magni fanno valere il loro predominio contro i pariruolo e sospinti da Danesi che inizia a prendere per mano i suoi, si arriva ai secondi finali con la gara ancora in bilico. Magni dalla lunetta dà il più 3, ma una tabellata di Corbinelli sulla sirena manda le squadre al supplementare sull’83 pari. L’overtime non è per deboli di cuore; Danesi apre le danze in penetrazione ma gli ospiti replicano con i liberi. A due attacchi al ferro di Magni e rimbalzo e canestro da sotto di Vannini, replica Scali con due tiri 6,75 (alla fine ben 13 le triple castellane, loro marchio di fabbrica). A 30” tutto ancora in parità a quota 94. Danesi va in angolo, il pallone rimane nelle mani del play solo per un milionesimo di secondo; solo rete e più tre per Prato. Navicelli dalla lunetta ha un pallone pesante come un macigno, ma il ragazzo è glaciale e Prato si prende la rivincita di Castello (99 a 94) e soprattutto al 6° tentativo rimanda battuto un ABC che fino ad adesso aveva sempre banchettato sulle tavole del PalaToscanini. 

Coach Pinelli a fine gara ha parole di elogio per tutti a partire dai quindicenni in panchina. In sintesi “Il piano partita era questo e i ragazzi anche se stremati vi si sono attenuti fino in fondo. Castelfiorentino è uno squadrone allenato benissimo e con molta più panchina di Prato, ma noi siamo stati bravissimi a non mollare. Una vittoria che servirà per il morale per le sfide che da maggio andremo ad affrontare per mantenere la GOLD, una categoria che meritiamo”.