Tre grandi nomi per la formazione on-line della Chimera Nuoto

In video-conferenza ha avuto come relatore Christian Minotti, coach di Simona Quadarella. Un contributo è arrivato anche dal capitano della nazionale francese degli anni ’90 Frédéric Lefèvr
12.05.2020 14:32 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: Uffici Stampa Egv , Marco Cavini
Tre grandi nomi per la formazione on-line della Chimera Nuoto

AREZZO – Tre grandi nomi del nuoto nazionale e internazionale arricchiscono la formazione on-line della Chimera Nuoto. Il direttore sportivo Marco Magara sta promuovendo un ciclo di incontri in video-conferenza rivolti a tecnici e istruttori per favorire occasioni di dibattito e di confronto volte a migliorare la qualità della didattica al momento della ripartenza, facendo affidamento sul contributo di alcuni grandi protagonisti della disciplina. Ogni appuntamento sta coinvolgendo decine di professionisti dall’Italia e dall’estero, andando a configurare la Chimera Nuoto come un punto di riferimento per la formazione, l’aggiornamento e l’approfondimento delle diverse tematiche dell’insegnamento di questo sport.

La qualità degli incontri è testimoniata proprio dai nomi dei relatori coinvolti, tra cui spicca Christian Minotti che ha tenuto una lezione dal titolo “Da atleta di successo ad allenatore di successo”. Minotti è stato uno dei maggiori nuotatori nazionali di fondo con la vittoria di un argento e di un bronzo nei 1.500 stile libero nel 2002 ai Campionati Europei e ai Campionati Europei in Vasca Corta, maturando un’esperienza che da tecnico è ora posta al servizio di Simona Quadarella (medaglia d’oro nei 1.500 stile libero ai Campionati Mondiali del 2019) e che è valsa il premio come miglior allenatore italiano. Il suo percorso e la sua esperienza sono stati approfonditi nel corso di una serata moderata dallo stesso Magara che ha condiviso con Minotti una comune esperienza in occasione della Coppa Comen del 2015.

La collaborazione tra Chimera Nuoto e Centro Nuoto Macerata ha invece permesso di poter vantare come ospite Frédéric Lefèvre, capitano della nazionale francese degli anni ’90 e due volte finalista olimpico e mondiale: le parole dell’ex atleta sono state focalizzate sulla presentazione della riforma del nuoto attuata nel Paese transalpino e basata sull’insegnamento della disciplina a partire dalla scuola. Il terzo e ultimo nome di prestigio è quello di Marco Cicconi che, riconosciuto a livello nazionale per i risultati sportivi e sociali raggiunti nell’insegnamento del nuoto a chi ha disabilità fisiche e intellettive, è stato protagonista di un incontro dove ha illustrato la sua esperienza dalle basi dell’insegnamento della disciplina alle competizioni di alto livello. «Gli incontri in video-conferenza - spiega Magara, - propongono un’occasione di crescita dovuta alla possibilità di confrontarsi con alcuni dei migliori tecnici del panorama nazionale e internazionale, con appuntamenti a cui stanno partecipando oltre cinquanta maestri e istruttori. Un ringraziamento particolare è rivolto a Mauro Antonini, direttore sportivo del Centro Nuoto Macerata, con cui sto collaborando nell’ideazione e organizzazione di questo ciclo di iniziative che sta permettendo a tanti professionisti di ottenere spunti di riflessione e consigli utili per un allenamento all’avanguardia e per un miglioramento dell’insegnamento».