Campionato Prima Categoria : Cortona Camucia vs Arezzo FA 2 - 2

04.12.2022 22:30 di Antonio Bruno   vedi letture
Fonte: Stefano Bertini
Campionato Prima Categoria : Cortona Camucia vs Arezzo FA 2 - 2

Cortona Camucia – Arezzo FA 2 – 2 

Cortona Camucia: Caneschi, Duri, Pandolfi, Migliacci, Peruzzi, Colombi, Passalenti, Nelson, Franchi, Rossi, Petica. A disp.: Pompei, Tammariello, De Luca, Pagni, Romani, Valiani, Bottonaro, Lanzotti. Allenatore: Giulio Peruzzi

Arezzo FA: Bulgarelli, Crocini, Nocenti, Bonci, Melani, Santamaria, Agostini, Zerbini, Romanò, Sestni, Starnini. A disp.: Versari, Butti, Garbinesi, Gavagni, Ricci, Nicotra, Renzoni, Amatucci, Cusin. Allenatore: Amatucci

Arbitro: Sig. Andrea Lenge della Sezione di Firenze
Marcatori: 6’ Agostini ( A ), 46’ Franchi ( C ), 65’ Romanò ( A ), 74’ Petica ( C )
Note:  espulso Pandolfi durante l’ intervallo

Ad un primo tempo con pochissime emozioni, nonostante due goal, segue una ripresa ad altissima tensione. Dopo sei minuti, ospiti in vantaggio: bella azione in velocità, pallone al limite ed Agostini, con una precisa conclusione, non lascia scampo a Caneschi. Il Cortona Camucia ci prova, ma non punge più di tanto, gli amaranto si limitano a controllare. Al 46’, però, arriva il pareggio: calcio di punizione dalla destra e di testa, Franchi supera Bulgarelli. Al fischio di finale primo tempo viene espulso Pandolfi, probabilmente per proteste.

Chi si aspetta una squadra di casa allo sbando e gli ospiti all’ arrembaggio si sbaglia perché è la squadra arancione che schiuma rabbia spingendosi in avanti pur senza creare clamorose occasioni, ma ritrovando quella verve non pervenuta nel primo tempo. I ragazzi di Amatucci, però, approfittano di una disattenzione difensiva ed al 65’ si portano in vantaggio con Romanò che con un chirurgico tiro dal limite, supera per la seconda volta Caneschi. La partita sembra ormai persa, ma l’ undici cortonese ha orgoglio da vendere ed al 74’ trova il meritato pareggio: calcio di punizione dalla sinistra e Petica, di testa come Franchi, trafigge ancora Bulgarelli. Tutte e due le squadre provano a vincerla, ma la stanchezza prevale e le difese hanno la meglio sugli attacchi. Dopo tre minuti di recupero,con i padroni di casa che protestano per un presunto rigore non fischiato per fallo su Bottonaro,  Lenge fischia la fine per un due a due che, alla fine, può considerarsi giusto.