L’AREZZO APPROVA ALL’UNANIMITA’ IL BILANCIO AL 30 GIUGNO

Nel pomeriggio di ieri l’assemblea dei soci, impegno ed unità di intenti per un futuro sempre più sostenibile
28.11.2023 13:35 di Antonio Bruno   vedi letture
Fonte: S.S. Arezzo – Orgoglio amaranto
L’AREZZO APPROVA ALL’UNANIMITA’ IL BILANCIO AL 30 GIUGNO

L’assemblea dei soci della SS Arezzo ha approvato con voto unanime il bilancio al 30 giugno 2023. In un’annata che si è conclusa con la vittoria del campionato, risultato che legittima la spese sostenute per il suo ottenimento, e si sono fatti importanti investimenti sulle strutture delle Caselle e di Rigutino, il dato sulla perdita di esercizio, pari a 2.249.000 euro, deve tenere conto del fatto che nei mesi successivi al 30 giugno la proprietà ha apportato risorse che hanno consentito, oltre all’abbattimento delle perdite stesse, anche di sanare definitivamente le pendenze tributarie ereditate dal fallimento della Us Arezzo e di azzerare le imposte e i tributi che erano stati congelati e rateizzati nel periodo Covid. Da registrare anche un aumento dei ricavi, gli investimenti fatti allo stadio Città di Arezzo con la realizzazione di spazi che aumentano le possibilità di introiti commerciali e un impegno di continuità aziendale garantito da New Energy Gas e Luce Spa per i prossimi cinque anni. 

L’interlocuzione con il socio Orgoglio Amaranto ha permesso anche di rafforzare ulteriormente l’attenzione verso il settore giovanile e l’approvazione all’unanimità del bilancio ha un forte valore simbolico anche nei confronti della città e dei tifosi. 

OA ha motivato il voto favorevole sottolineando che la proprietà ha dimostrato con i fatti il proprio impegno, gestionale ed economico nel "progetto Arezzo” intraprendendo un percorso di risanamento e di crescita organizzativa e tecnica e, nonostante la significativa perdita, riconoscendo come siano state gettate le basi per un futuro migliore e sempre più sostenibile. “Nel corso dell'assemblea dei soci, non ci siamo limitati alla valutazione del regresso ma abbiamo proposto, nell'ottica di un suo rafforzamento, che il settore giovanile abbia annualmente, all’interno del budget generale, proprie risorse specifiche, permettendo una autonomia gestionale e previsionale vitale per questo tipo di asset.

Tanto rimane da fare ma Orgoglio Amaranto sarà sempre al fianco del “cavallino”, disposto a fare la sua parte”, commenta il Presidente di Orgoglio Amaranto