FOCUS : La Top 11 del Girone B di Serie C

Primeggia il Carpi, Gubbi (Vis Pesaro) risolutore
05.04.2021 10:41 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: tuttomercatoweb.com Claudia Marrone
FOCUS : La Top 11 del Girone B di Serie C

E' andata in archivio la 34^ giornata del Girone B di Serie C. Questi i risultati: 

Matelica-Sambenedettese 1-0, Modena-Arezzo 3-1, Gubbio-Carpi 0-4, Legnago-SudTirol 2-3, Virtus Vecomp Verona-Perugia 0-3, Vis Pesaro-Imolese 2-1, Cesena-Mantova 0-0, Feralpisalò-Fano 1-2, Ravenna-Fermana 0-0, Triestina-Padova 1-0.

Di seguito, la TOP 11 di TuttoMercatoWeb.com, che opta per il 3-4-3:

Minelli (Perugia): quando i veronesi potrebbero riaprire il match, lui scatta a guantone aperto e toglie dalla porta una letale punizione dalla porta. Notevole gesto di coraggio per i suoi, che riprendono la cavalcata.

Vinetot (SudTirol): il cambio quello giusto, quello che ti risolve una partita che doveva per forza essere vinta. Entra al posto di un comunque ottimo Malomo, e di testa segna il gol che vale la vittoria.

Gonnelli (Cesena): in campo con un'evidente fasciatura in testa, lotta comunque su tutte le palle, aeree e non, e i suoi interventi sono notevolmente puntuali e precisi. All'occorrenza va anche in mezzo al campo per infastidire l'avversario, che fatica a contenerlo.

Capela (Triestina): che l'attacco del Padova sia così temibile, vedendo la prova del centrale alabardato, non si direbbe. Tiene a bada tutti, e lo fa con grande disinvoltura.

Perna (Legnago): punto fermo pe i suoi, perché ha dinamismo, carattere ed energia, oltre poi all'esperienza giusta per uscire al meglio dalle situazioni più complicate. Ha il ruolo di capitano cucito addosso, e non solo difende, ma spesso attacca palla al piede portandosi fino alla metà campo. Preciso in tutti gli interventi.

Burrai (Perugia): se il Burrai visto ieri non è al top della condizione per un acciacco fisico, viene da chiedersi come sia se visto nella migliore delle forme. A centrocampo non c'è storia, comanda e mostra tutte le sue abilità tecniche. Delizia per gli occhi.

Ghion (Carpi): chiude la gara siglando il quarto gol, ma soprattutto dai calci piazzati è letale. Sovrasta e manda fuori tempo il centrocampo avversario con una rapidità che non lascia scampo a nessuno. Intelligenza tattica a servizio della squadra.

Gerli (Modena): fondamentale per l'economia di gioco dei canarini, in mezzo al campo è quello che comanda. Dirige, crea, pensa e fa, anche il gol che a 10 minuti dal termine risolve il confronto in favore dei suoi.

Volpicelli (Matelica): gara da ex per l'attaccante biancorosso, che va più volte vicino al gol, ma pur non segnando è autore di una prova decisamente eccellente, che lo vede protagonista in tutte le circostanze create dai suoi. Ottimo rifinitore per i compagni.

Ferretti (Carpi): con la doppietta nel primo tempo indirizza subito la gara in favore dei suoi, ma sfiora poi anche il gol in altre circostanze, mostrandosi effettivamente molto fastidioso pe la retroguardia eugubina. Nella ripresa fornisce poi l’assist dello 0-3 a De Cenco, e partecipa alla costruzione dell'azione che porta al poker.

Gucci (Vis Pesaro): una doppietta per piegare l'Imolese e tenere i suoi lontani dalla zona playout. Certo, non una lunghezza irrecuperabili, ma gli scontro di quel tipo vanno vinti, e grazie a lui i marchigiani ci riescono.