Sangiovannese vs Trestina 0 - 2

14.02.2021 21:32 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: almanaccocalciotoscano.it
Sangiovannese vs Trestina 0 - 2

Sangiovannese vsTrestina 0 - 2

SANGIOVANNESE: Cipriani, Campaner (74’ Romanò), Migliorini, Baldesi, Videtta, Rosseti, Mencagli, Ceccuzzi (69’ Lunghi), Falomi (82’ Bencini), Gerardini, Barellini. A disp.: Allegranti, Vannini, Bianchi, Lorenzoni, Scoscini, Fantoni. All.: Pallari (Iacobelli squalificato)

TRESTINA: Mazzoni, Convito, Della Spoletina, Gori, Cenerini, Fumanti (74’ Essoussi) Falconi, Gramaccia, Benedetti (73’ Gabellini), Khribech (73’ Belli), Sylla. A disp.: Patata, Khafa, Gardi, Kajmaku, Pastorelli, Lignani. All.: Bonura 

ARBITRO: Cristian Robilotta di Sala Consilina, coad. da Ayoub El Filali di Alessandria e Diego Peloso di Nichelino

RETI: 52’ e 93’ Sylla.

NOTE: Ammoniti Mencagli, Videtta, Fumanti. Recupero 0’+3’. 

La peggior Sangiovannese della stagione (come l’ha definita il dirigente azzurro Merli a fine gara) cede alla solita concretezza del Trestina che si conferma squadra solida e che non regala nulla agli avversari. La Sangio in realtà parte bene e al 3’ assolo di Mencagli che entra in area tentando di scartare il portiere ma perde l’equilibrio e cade a terra: per l’arbitro non c’è stato nessun contatto. Subito dopo, al 6’, bel gesto tecnico di Videtta in area, palla alta di poco. La partita è equilibrata e piacevole, nonostante tiri un vento freddo e fastidioso, ma con il passare dei minuti la pressione della Sangio si allenta e non riesce ad arrivare in area di rigore avversaria: il primo tempo così si conclude sul nulla di fatto.

Nella ripresa Gerardini in area serve per Falomi che con il mancino mette fuori. Poi il patatrac locale: Videtta serve male in profondità, riparte il Trestina che trova un eurogol con il giovane Sylla: 0-1. Si fa dura per la Sangio, ora sotto di un gol. I locali ci provano al 20’ con Ceccuzzi che, complice una zolla, spara però alle stelle dal limite. L’occasione “giusta” capita al 26’ a Falomi che da ottima posizione strozza la conclusione sulla quale però è bravissimo Mazzoni. Nel finale di gara i padroni di casa si affidano solo a lanci lunghi e niente più: sugli sviluppi di un’azione simile la palla buona capita a Romanò che però sbaglia clamorosamente la conclusione. Nel recupero arriva anche il raddoppio umbro con il solito Sylla che in contropiede chiude definitivamente i conti.