Trestina vs Siena 1 - 0

09.05.2021 23:20 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: almanaccocalciotoscano.it
Trestina vs Siena 1 - 0

Trestina vs Siena 1 - 0

TRESTINA (4-3-3): Mazzoni; Convito (71’ Maggioli), Fumanti, Della Spoletina, Caruso; Xhafa (92’ Mariucci), Gori, Gramaccia; Khribech (73’ Belli), Essoussi (71’ Benedetti), Sylla. A disp.: Migni, Palla, Kajmaku, Cesarini, Gabellini. All.: Bonura

SIENA (4-4-2): Narduzzo; De Angelis, Carminati (22’ Guarino), Terigi, Farcas; Padulano (60’ Haruna), De Falco (71’ Schiavon), D’Iglio, Bani (46’ Gibilterra); Guidone (71’ Orlando), Mignani. A disp.: Gragnoli, Ruggeri, Ilari, Pavlak. All.: Gilardino (squalificato). 

ARBITRO: Burlando di Genova (Merciari di Rimini e Tagliaferri di Faenza). 

RETE: 37’ Gramaccia. 

NOTE: Espulso al 60’ Gori per somma di ammonizioni. Ammoniti De Falco, Farcas, Orlando. Recupero 3’+5’. 

Il Trestina scrive una delle pagine più belle della sua storia battendo 1-0 il Siena, blindando così il terzo posto con 4 punti di vantaggio proprio sulla formazione di Gilardino. Gol firmato dal capitano, Stefano Gramaccia, proprio nel giorno della festa della mamma. Un Trestina che, senza gli squalificati Lignani e Cenerini, scende in campo con un 4-3-3. Il Siena, privo di Guberti, Forte, Sare e Martina e senza Gilardino squalificato, risponde con un 4-4-2. Il Trestina parte forte e il suggerimento di Sylla dopo appena 4 minuti per poco non trova la testa di Khribech. Cinque minuti e Essoussi ha sui piedi la palla del vantaggio ma la spreca calciando alto. Cambio forzato in casa Siena al 22’ con Carminati infortunato costretto a lasciare il campo a Guarino. I toscani si affacciano dalle parti di Mazzoni solo al minuto 28’ ma l’incornata di Guidone, sul suggerimento di Padulano, è troppo debole per impensierire Mazzoni. Il gol lo trova invece il Trestina al minuto 31 con il classe 2002 Xhafa sulla torre di Essoussi imbeccato da Khribech ma si alza la bandierina dell’assistente Tagliaferri e l’arbitro Burlando annulla. Sei minuti dopo però la stoccata vincente da due passi la trova capitan Gramaccia. Pennellata mancina del solito Khribech, Della Spoletina anticipa tutti di testa, la palla carambola addosso a Gramaccia e finisce in rete. Gol numero 90 in carriera per il capitano, tutto per mamma Concetta. Prima dell’intervallo Della Spoletina ci prova ancora, sempre di testa.

Nella ripresa Gilardino inserisce subito Gibilterra per D’Iglio, con Bani da interno di centrocampo. E la gara sembra mettersi bene per il Siena perché al 60’ Gori perde palla in uscita e mette giù Guidone rimediando il secondo giallo. Sul susseguente calcio di punizione è la traversa a dire no a De Falco. Bonura non rinuncia agli attaccanti: avanti con il 4-2-3 fino alla fine. Gilardino si affida ad Haruna, Orlando e Schiavon. E proprio sul sinistro di Schiavon al minuto 79, Mazzoni spiega a tutti perché è probabilmente il portiere più forte del campionato. Quando poi l’altro neo entrato, Orlando, conclude così, al Casini iniziano a scorrere i titoli di coda. Cinque minuti e mezzo di recupero poi a Trestina si può aggiornare il libro con quella che forse è la pagina più bella della storia bianconera in serie D. Almeno finora...