Campionato di II Categoria : Guazzino Vs. Rassina 2 – 0

03.12.2023 22:37 di Antonio Bruno   vedi letture
Fonte: Ufficio Stampa ASD Rassina
Campionato di II Categoria : Guazzino Vs. Rassina 2 – 0

Guazzino Vs. Rassina 2 – 0

Guazzino - Ugolini, Ruzzolini, Botti, Pulcinelli Andrea, Fanotti, Bernardini, Baracchi (83’ Maccheroncini), Pulcinelli Alessandro, De Luca (71’ Monaci), Cerulo (71’ Bari), Sestito (86’ Medico). A disposizione Albanese. Allenatore Claudio Giulianini.

Rassina - Guerri, Torricelli (87’ Bacanu), Palazzi, Laccu, Mariottini, Landini (82’ Giorgioni), Samake (63’ Chini), Andreini (31’ Caddeo), Soldani, Santini, Giannelli (75’ Cordovani). A disposizione Goretti, Dattile, Innocenti, Criscuolo.

Arbitro signor Francesco Longo della sezione di Prato.

Reti: 14’ Pulcinelli Alessandro – 26’ Cerulo (Guazzino)

Guazzino - Anche il campo di Guazzino non è favorevole al Rassina che esce sconfitto per 2 a 0. Un risultato che penalizza la rinnovata squadra casentinese, che tiene il campo con dignità e si vede superare solo su due azioni da calcio piazzato. La prima arriva al quattordicesimo grazie ad un calcio d'angolo battuto da Cerulo (metronomo della squadra di casa), che manda il pallone a centro area dove Alessandro Pulcinelli riesce ad anticipare i difensori casentinesi mandandolo in rete alla destra del portiere. Uno svantaggio maturato troppo presto e che crea qualche imbarazzo ad un Rassina, che in questa occasione presenta l'esordio dei nuovi Palazzi, Laccu e Samake, per dare manforte alla squadra nel proseguimento della stagione. Un esordio che a prescindere dal risultato finale, è positivo e lascia ben sperare. Il raddoppio del Guazzino avviene al ventiseiesimo grazie ad una punizione dal limite centrale che Cerulo la calcia in maniera chirurgica spedendo il pallone a scavalcare la barriera alla sinistra di Guerri finendo la sua corsa in rete. Un raddoppio che nei primi ventisei minuti risulta decisivo ai fini dell’esito finale del confronto. Il Rassina comunque non si arrende e al ventinovesimo si crea l'occasione per accorciare le distanze e riaprire la gara. Torricelli va via sulla sinistra e, dopo aver saltato un avversario crossa verso sinistra trovando Soldani, che tira da favorevole posizione mandando in pallone a sfiorare il palo alla sinistra di “vox” Ugolini, che nelle prese aeree è udibile sino a qualche chilometro di distanza. Un portiere molto presente e che riesce a tenere salde le maglie della propria difesa. Al cospetto di un Rassina che comunque, pur non facendosi vedere troppo in efficacia offensiva, mantiene comunque una condotta battagliera, senza temere le astuzie dei locali spesso autori di falli molto duri ed anche di perdite di tempo eccessive.

Nonostante il duplice vantaggio nella ripresa si registra un Rassina più coeso e che cerca di mantenere la pressione nei confronti degli avversari. Al cinquantatreesimo su tiro di Mariottini la difesa manda il pallone in angolo, Cordovani effettua un cross ben calibrato che trova la testa di Santini che colpisce con forza ma centrale, facile presa di Ugolini. Guazzino si fa vedere al sessantunesimo sempre su punizione di Cerulo che trova la risposta di Guerri che blocca la sfera. Al settantunesimo buon lancio dalla tre quarti destra verso il centro area di Santini che cerca Soldani anticipato da Fenotti. Il Rassina insiste e al settantasettesimo si procura una punizione dal limite centrale che però Santini non riesce a modulare bene mandando il pallone troppo centralmente, facile presa di Ugolini. Nel finale in pieno recupero al novantacinquesimo cross dalla trequarti destra di Chini senza particolari difficoltà per la difesa che libera l'area allontanando l'insidia. La partita finisce qui con la squadra di casa che con questo successo si consolida nelle zone nobili della classifica e un Rassina, che pure uscito sconfitto, fa comunque vedere segnali positivi che lasciano ben sperare in prospettiva ed in vista dei due prossimi turni di campionato da disputare tra le mura amiche contro avversari sulla carta tutti abbordabili e da affrontare con una maggior amalgama tra i vecchi ed i nuovi arrivati.