Campionato di III Categoria : Fortis Arezzo vs Poppi 0 - 4

12.10.2020 00:06 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: Carlo Benucci (AS.Fortis Arezzo)
Campionato di III Categoria : Fortis Arezzo vs Poppi 0 - 4

Fortis Arezzo vs Poppi 0 - 4

FORTIS AREZZO: Claudi, M'Barki, Martinelli, Brunacci J., Mugnai, Orlandi, Begaj, Ayari, Gelli, Cerofolini, Rossi a disp.: Giusti, Fucci, Vestri All.: Mirko Latorraca.

POPPI: Mazzetti, Tellini, Cazacu, Nassini, Giorgini, Fabbri J., Imery, Guadagnoli, Fabbri GL., Berberi, a disp.: Ristori, Minucci, Bigiarini, Acciai, Brogi, Ciabatti, Oksa, Ricci, Fabbri F.  All. Stefano Rubechini

Arbitro: Luigi Soraj di Arezzo

Marcatori : 41' Fabbri,55' 58' Berberi, 83' Imery

Finalmente si parte: dopo le nefaste vicissitudini legate al COVID19, riprendono anche i dilettanti e la FORTIS AREZZO, riparte dalla Terza Categoria, dopo due anni di sosta, con il suo Presidente, Francesco Martoglio. Il primo turno casalingo  la vede impegnata sul terreno del "Dante" impianto Comunale aretino, nel quartiere Tortaia, contro  un  temibile avversario  che  non nasconde ambizioni di primato: il POPPI, che nell'ultimo campionato, sospeso per l'emergenza virus, ha inanellato una serie di risultati positivi nei 9 incontri disputati, si ripresenta ai nastri di partenza, con identiche motivazioni  per ritrovare una Categoria più congeniale al Paese Casentinese. La giornata piovosa ed il terreno, reso viscido e pesante dalla pioggia battente, rende problematico l'equilibrio degli atleti e lo stesso controllo del pallone.  In effetti le due formazioni si affrontano, nel primo tempo, con il freno tirato, studiandosi a vicenda, ma il secondo, per la sommaria preparazione dei ragazzi di Mirko Latorraca e per la forzata assenza di numerose pedine,  a  causa dell' emergenza virus, sono emersi alla distanza gli atleti di Rubechini con un risultato da poker, che poteva essere evitato. In effetti ad un equilibrato primo tempo ha fatto riscontro un secondo in cui gli atleti aretini sono sistematicamente crollati e solo la bravura del comparto difensivo ed il portiere  Claudi hanno evitato un passivo più cocente. Si parte con una Fortis ben disposta in campo con azioni veloci sulla fascia sinistra con un Martinelli tonico che al 5' si invola sulla corsia di sinistra e rimette l'assist per Gelli che impegna l'attento Mazzetti; al 7' ancora i padroni di casa in avanti con un bel lancio di Orlandi per le punte, ma il pallone reso viscido dalla pioggia termina tra le braccia del portiere; dopo aver protetto la loro meta-campo gli ospiti provano ad avanzare il baricentro cercando soluzioni dal limite al 13', 15', 17',  con Guadagnoli e Berberi; al 22' la combinazione di Ajari e Gelli che va a lambire il montante; al 37' da palla inattiva l'assist di Cazacu per Imery che non conclude;  al 40' il fenomenale intervento di Claudi che annulla d'istinto il colpo di testa ravvicinato di Fabbri Gl , che prelude al vantaggio, che arriva al 41' per una punizione da  fuori area, per un fallo banale quanto assurdo, di un difensore sull'avversario, battuta magistralmente da Fabbri J. per la testa di Guadagnoli che proietta lo stesso  Fabbri J. davanti all'incolpevole Claudi, superandolo con un beffardo destro.

Al rientro dagli spogliatoi la formazione di Mr.Latorraca, anzichè tonificata dal riposo appare ferma ed assente, mai reattiva alla ricerca del pari e del possesso-palla, passato completamente alla mercè dei Casentinesi  che in diverse circostanze sfiorano il raddoppio ma la bravura di Claudi,lo impedisce; infatti dopo le occasioni delle punte ospiti,  arriva il raddoppio al 55' su calcio di rigore per dubbioso  atterramento in area di Berberi, trasformato dal medesimo; dopo soli 3' perviene alla seconda rete di Berberi al 58',  su pregevole azione personale; timida la reazione dei padroni di casa che si esaurisce al 64' con Gelli che non trova il bersaglio da posizione favorevole; 71' anticipo provvidenziale di Mazzetti su  Rossi; e all'80 incornata debole di testa  di Martinelli  che chiude una bella triangolazione in velocità con Begaj; all'83' il poker per il Poppi propiziato da  Imery che supera in slalom tutta  la difesa e trafigge l'incolpevole e desolato Claudi, il migliore dei suoi. Nonostante il pesante passivo il comportamento delle due formazioni in campo è stato esemplare, come adeguata ed imparziale la conduzione arbitrale