Eccellenza: tutto rimandato! Deciderà la prossima Giunta del Coni il 16 marzo?

La Giunta del Coni, che oggi avrebbe dovuto avallare la richiesta della Figc di “passare” l’Eccellenza a campionato di interesse nazionale, in realtà stamattina non ha nemmeno preso in considerazione la questione.
23.02.2021 22:23 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: almanaccocalciotoscano.it
Eccellenza: tutto rimandato! Deciderà la prossima Giunta del Coni il 16 marzo?

Doveva essere un giorno fondamentale per la ripartenza dell’Eccellenza, voluta fortemente (almeno a parole) dalla Lega Nazionale Dilettanti e dal Dipartimento Interregionale. E invece? Invece… nulla! La Giunta del Coni, che oggi avrebbe dovuto avallare la richiesta della Figc di “passare” l’Eccellenza a campionato di interesse nazionale, in realtà stamattina non ha nemmeno preso in considerazione la questione, perché, pare, nessuno ha realmente inoltrato la domanda al Coni. Sulla questione è intervenuto il presidente del Comitato Regionale Toscana Paolo Mangini con una dichiarazione ufficiale, diffusa agli organi di stampa che riportiamo: “Premetto che non ero a conoscenza dell'ordine del giorno della riunione odierna del CONI e quindi non posso sapere se effettivamente ci sarebbe dovuta essere la decisione relativa all'Eccellenza, anche se era presumibile che ciò dovesse avvenire. Posso solo dire con assoluta sicurezza che la Lega Nazionale Dilettanti in data 8 febbraio u.s. richiedeva alla FIGC di porre in essere ogni necessario adempimento affinché, tramite il CONI, i campionati di Eccellenza maschile e femminile e di calcio a 5 serie C maschile e femminile, potessero considerarsi di preminente interesse nazionale. Ad oggi non c'è stata risposta e quindi le ipotesi sono tre: o non è stata ancora inviata al Coni da parte della Figc, oppure il Coni non l'ha ricevuta, oppure il Coni ha ritenuto di parlarne in una seduta successiva. Nella stessa giornata del giorno 8 febbraio, inoltre, la Lega ha inviato alla Figc la richiesta di proroga del termine ultimo dei trasferimenti dal 26 febbraio al 31 marzo. Questa decisione spetta al Consiglio Federale che però al momento non ha ancora risposto. A questo proposito in data odierna il Presidente Sibilia ha inviato un'ulteriore lettera per sollecitare un urgente riscontro alla richiesta formulata”.

Al di là delle voci che vogliono un guerra fra Gravina e Sibilia (cosa innegabile), la visione più ottimista della giornata di oggi spiega che la decisione non è stata presa in attesa del nuovo DPCM che sostituirà quello in scadenza il 5 marzo, visto anche il nuovo innalzamento dei contagi. Insomma, dopo il nuovo DPCM si attenderà la nuova Giunta del Coni, prevista il 16 marzo, quando anche il quadro dell’andamento della pandemia sarà più chiaro. Di fatto, un nuovo rinvio visto che molte zone d’Italia sono al momento nuovamente colpite duramente dai contagi. E il mercato? Per quello si attende entro venerdì la comunicazione del prolungamento della finestra almeno fino al 16 marzo, giorno ultimo per la decisione sul futuro del campionato di Eccellenza: su questo non ci dovrebbero essere dubbi.