Dilettanti, rischiano di non partire prima di gennaio 2021.

Da indiscrezioni in Toscana i campionati dilettanti potrebbero partire in ritardo, possibile iscrizioni gratis.
19.05.2020 17:19 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: calciosenese.it Gianni Di Ferdinando
Dilettanti, rischiano di non partire prima di gennaio 2021.

Firenze – La stagione dei campionati dilettanti 2020-21, dall’Eccellenza alla Terza Categoria in Toscana, potrebbe partire in ritardo: non prima del mese di gennaio 2021.

Il protocollo sanitario varato dal Governo impone, tra i vari adempimenti, anche per le categorie dilettantistiche, sanificazioni continue degli spogliatoi sia per le partite che per gli allenamenti: procedure che costano intorno ai 300 euro l’una. Le società, al momento alle prese con una lenta e problematica ripartenza, minate nelle loro sicurezze economiche, non sarebbero pronte ad affrontare questa normativa, e lo slittamento all’anno nuovo dell’inizio dei campionati gli permetterebbe di organizzarsi adeguatamente, cercando di reperire le risorse necessarie e alleggerendo la situazione, che diventerebbe insostenibile per molti sodalizi, in caso di ripresa a fine agosto. 

L’ inizio – ipotesi al momento difficilmente percorribile – potrebbe essere anticipato al prossimo ottobre solo in caso di immissione sul mercato di un vaccino o di nuove terapie specifiche per affrontare il Covid-19.

In tema di ripartenza, poi, il mondo dei dilettanti attende risposte anche sul piano economico: tutti sono in attesa di finanziamenti a fondo perduto a favore sia delle società che dei gestori degli impianti, la LND dovrebbe proporre alla FIGC, in sede anche di Consiglio Federale di domani, di non far pagare le iscrizioni ai singoli campionati per la stagione 2020-21.