“Shakespeare in 1 mq”, un seminario su gesti e parole della recitazione

La Libera Accademia del Teatro propone un percorso di formazione da lunedì 13 a sabato 18 luglio. I sei incontri, rivolti a dieci allievi, saranno tenuti dai maestri Andrea Biagiotti e Francesca Barbagli
08.07.2020 15:21 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: Uffici Stampa Egv , Marco Cavini
“Shakespeare in 1 mq”, un seminario su gesti e parole della recitazione

AREZZO – Un seminario sulla recitazione, dalla prossemica alla parola. La Libera Accademia del Teatro organizza un percorso di formazione dal nome “Shakespeare in 1 mq” che, strutturato attraverso sei incontri da lunedì 13 a sabato 18 luglio, permetterà a dieci allievi di tornare a vivere le emozioni dell’arte teatrale. Il seminario sarà tenuto dai maestri Andrea Biagiotti (attore, regista e insegnante di recitazione) e Francesca Barbagli (psicologa clinica con formazione in psicosintesi, insegnante e regista), e si svilupperà attraverso quattro capitoli: “Degli sguardi e delle intenzioni”, “Spazio e azione”, “Cercare dentro” e “La parola necessaria”. Le lezioni saranno ospitate dai locali della scuola in piazza della Santissima Annunziata in orario serale dalle 19.00 alle 22.00, con la conclusione del sabato che prevede un’intera giornata insieme per docenti e attori dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 16.00.

Ai partecipanti verrà inviato un breve testo da memorizzare prima del seminario e su cui sarà poi incentrato l’intero ciclo delle sei giornate. Ogni allievo avrà a disposizione uno spazio ristretto di un metro quadrato e in questo spazio potrà vivere un percorso su tutte le fasi della recitazione prima di arrivare alla parola, con un approfondimento sulle azioni nello spazio, sullo sguardo e sugli altri gesti che precedono e sostengono la necessaria espressione verbale. Il seminario si svolgerà nell’osservanza delle misure igienico-sanitarie per la prevenzione del contagio da Covid19 e prevederà la presenza di un massimo di dieci allievi. «“Shakespeare in 1 mq” - commenta Biagiotti, - è caratterizzato da una formula innovativa per tornare a proporre la formazione teatrale dal vivo, nel rispetto delle norme anti-Covid. Per farlo, lavoreremo sulle dinamiche di una disciplina fondamentale della recitazione quale la prossemica, con un percorso tra l’utilizzo degli spazi e la comunicazione non verbale che precede il momento della parola».