Arezzo vs Vis Pesaro, Le pagelle di Giorgio Ciofini

12.04.2021 13:39 di Antonio Bruno   Vedi letture
Arezzo vs Vis Pesaro,  Le pagelle di Giorgio Ciofini

Sarà stato Feliciani dal nome propiziatorio, o il ricordo (Arace) di Di Donato, o sarà stato l’abbandono del celestino? Fatto sta che, dentro la maglietta tornata amaranto, c’era l’Arezzo che abbiamo aspettato invano per 35 giornate e, finalmente, batteva un cuore. Troppo tardi? A tre giornate dalla fine, la domanda rimbomba nelle orecchie. A Legnago, sul campo della quint’ultima, che ha sbancato Mantova e resta a 7 punti, la risposta. Mamma mia domenica, che domenica!

Sala: Para un rigore a Cannavò e confeziona una prestazione all’altezza dei tempi. Voto: 6,5

Luciani: Ottimo da centrale inedito e da laterale spinto, il vice capitano. Stavolta meglio che a suonare la tromba. Voto: 7

Sbraga: Fa pendant con Carlettone. Sbragone di dietro, l’altro davanti. Perno della difesa che, con la Vis, s’addormenta solo un paio di volte. Molto sotto media. Voto: 7

Pinna: Decisamente più a suo agio da braccetto mancino, il Barba tira fuori una prestazione d’autorità, palle isolane e un paio di pinnate. Ingenuo, tuttavia, sul fallo da rigore. Voto: 6,5

Benucci: Un gran gol, un palo e grinta a tutto spiano. È la foto di un Arezzo, che non si riconosce. Finalmente una domenica in cui c’è tutto da ricordare. Finalmente Max! Voto: 7,5

Altobelli: Fa sentire il suo peso in copertura e in appoggio. Vispo anche sulle seconde palle. Un Altobelli che pare l’Arezzo di giornata. Voto: 7

Arini: Prestazione tutta sostanza del mediano gemello voluto da Stellone, che amministra e legna da Samurai del Torrazzo. Voto: 7

Ventola: Prestazione senza squilli, ma sufficiente. Jolly biondo ricrescita, che può essere prezioso nel finale tinto di giallo. A patto che si stinga. Voto: 6+

Di Grazia: Sa saltare l’uomo (uno dei pochi) ha accelerazioni e giocate importanti. Esce dopo un’oretta, praticamente tutto il tempo che ha giocato fin qui. Mistero tra i misteri d’annata. Voto: 6,5

Carletti: Un rigore procurato e due splendidi gol, da attaccante di razza, su altrettanti assist del capitano. Che abbiamo trovato i gemelli del gol dopo 35 giornate? E davanti fa reparto a spallate. Promosso Carlettone. Voto: 8

Cutolo: Ultimo ad abbandonare le pagelle e la nave. Sblocca la partita di rigore, assiste Carletti per la doppietta e tiene a galla l’Arezzo, da gran capitano convalescente. Voto: 7

Zitelli e Di Nardo: Una mezzoretta partecipata. Voto: 6

Stampete e Kodr: ng