23°esimo Memorial Roberto Lorentini : Capolona Quarata vs Tuscar 5 – 1

15.05.2019 17:45 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: La Redazione di Sport a Km 0
23°esimo Memorial Roberto Lorentini : Capolona Quarata vs Tuscar 5 – 1

Capolona Quarata vs Tuscar 5 – 1

Capolona Quarata : Martini, Fini Sardelli, Porzio, Borri, Casali, Sestini, Sardelli, Dragoni, Marino, Peruzzi. All. Marco santini. A disposizione : 12 Fadda, 13 Mori, 14 Elia Fattorini, 15 Divilio, 16 Piatti, 17 Benigni.

Tuscar : Rossi, Pistocchi, Mario Copa, Traore, Savini, Dei, Liri, Cartocci, Spinella, Tofi, Cani. All. Gianni Mattesini. A disposizione : 12 Tavini, 13 Matteo Copa, Pierfederici, Parosu, Baciarlini, Fanini, Stan.

Arbitro: Sig. Arber Nasufi della Sezione di Arezzo.

Marcatori : 1T 5' Sestini, 10' Dragoni, 25' Peruzzi, 31' e 2T 30' Marino, 1T 30' Tofi.

Il Capolona Quarata si rifà della brutta battuta d'arresto, rimediata nella prima giornata, ad opera del Casentino Academy. L'undici di Marco Santini ha un buon approccio alla partita e già in avvio riesce a sbloccarla con Sestini. Conclusione dalla distanza, del numero sette, rosso blu e pallone che va ad insaccarsi al set, della porta difesa da Rossi. Passano pochi minuti e il Capolona Quarata, sfiora il raddoppio, conclusione di Sestini e pallone ribattuto sulla linea di porta, da un difensore. La Tuscar cerca di reagire e Spinella, lancia cani che da buona posizione, non inquadra la porta. Sale di tono la gara che comincia ad offrire continui capovolgimenti di fronte e Capolona Quarata che riesce a mettere a segno, il raddoppio. Sugli sviluppi di un'azione manovrata e finalizzata da Dragoni. Prende coraggio, l'undici di Marco Santini che adesso gioca in scioltezza e Peruzzi mette in cassa forte il risultato, fissando il momentaneo tre a zero e, ancora non è finita. Bravo Tofi a trovare la conclusione dalla distanza e spedire il pallone in rete, per accorciare le distanza e dare uno scossone ai compagni. Ma.. il Capolona è determinato e sugli sviluppi di un'angolo, va ancora a segno con Marino. Nella ripresa succede poco, anche perchè la Tuscar prova a guadagnare una certa supremazia territoriale, però, la retroguardia avversaria, chiude gli spazi, si difende con ordine e controlla avversari e risultato, per poi, allunarsi in avanti e sfruttare gli spazi ed andare ancora a segno con Marino che mette a segno la sua prima doppietta a questo Memorial, con una bella conclusione dalla distanza.