Allenamento congiunto : US Poggibonsi vs Badesse Calcio Lornano 1 - 1

Finisce in parità con i giallo rossi in vantaggio con Calamassi e pareggio degli ospiti firmato da Matteo Motti. Mister Calderini:"Prova positiva, il reparto arretrato è già pronto, anche se, dobbiamo ancora lavorare".
07.09.2020 14:53 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: Ufficio Stampa US Poggibonsi, Giulio Valenti
Allenamento congiunto : US Poggibonsi vs Badesse Calcio Lornano 1 - 1

US Poggibonsi vs Badesse Calcio Lornano 1 - 1

𝗣𝗼𝗴𝗴𝗶𝗯𝗼𝗻𝘀𝗶: Motti (1’st Lupi), Banchelli (1’st Doda), De Vitis (34’st Cioni), Borri (1’st Neri), Odibe (15’st Volentieri), Saventi (1’st Razzanelli), Bigalli (1’st Camilli), Galbiati (22’st Macchi), Flores (1’st Milanesi), Biagi (1’st Caggianese), Calamassi (1’st Rosi). All. Calderini.

E’ terminato 1-1 l’allenamento congiunto dei Leoni con il Badesse Lornano, giocato ieri sera alle ore 20,45 davanti a circa 300 persone.

Per il Poggibonsi in goal Alessio Calamassi al 7’. Pareggio degli ospiti al 25’ con un rigore di Matteo Motti.

𝗠𝗶𝘀𝘁𝗲𝗿 𝗦𝘁𝗲𝗳𝗮𝗻𝗼 𝗖𝗮𝗹𝗱𝗲𝗿𝗶𝗻𝗶: “Giudico positivamente la nostra prima uscita. Dobbiamo lavorare ancora tanto, ma ho notato già degli spunti interessanti, come l’atteggiamento mostrato in campo dai ragazzi.

Rispetto al Badesse Lornano eravamo molto più indietro a livello di preparazione. Potremmo trarre le prime conclusioni solo dopo aver messo insieme altre gare.

Ho giocato con la difesa a tre perché Borri, De Vitis ed Odibe sono calciatori di grande esperienza che ci danno sostanza.

La retroguardia è il reparto più pronto in questo momento. I tre dietro hanno fatto un’ottima prestazione contro avversari difficili da marcare come Motti e Riccobono.

Flores invece si è aggregato successivamente al nostro gruppo. E’ arrivato dalla Spagna ed ha dovuto seguire il protocollo completo con i tamponi. E’ più indietro di condizione rispetto agli altri, ma oggi gli ho fatto i complimenti perché è stato molto disponibile.

Stiamo parlando di un buon giocatore, che è in Italia da un anno e mezzo, ma che deve ancora ambientarsi in un contesto nuovo. Lo spogliatoio lo ha accolto benissimo.

Galbiati è un ragazzo splendido, che si è messo al servizio della squadra. Trovo naturale che sia lui il capitano. Credo che possa essere un esempio per i nostri giovani”.

𝗝𝗮𝗰𝗼𝗽𝗼 𝗚𝗮𝗹𝗯𝗶𝗮𝘁𝗶: “Una buona uscita contro una squadra di categoria superiore. C’è ovviamente ancora tanto da migliorare, perché siamo soltanto all’inizio di una stagione che ci ha visto cambiare 20 giocatori ed un allenatore. La squadra durante la settimana si applica e questo è un segnale incoraggiante.

Sarà un Poggibonsi tutto da scoprire anche per me. Mi auguro di raggiungere il prima possibile lo spirito di gruppo e la compattezza di squadra per poter lavorare con più armonia.

Sono tornato a Poggibonsi perché ho un legame particolare con questa Società, con i ragazzi della Gradinata e con tutta la città. La chiamata mi ha reso felicissimo e non ho esitato un secondo ad accettarla.

Il campionato Eccellenza a 12 squadre assomiglierà ad un torneo, dove la classifica rischierà di essere veramente corta, quindi ogni singola partita avrà un suo peso e richiederà la massima concentrazione”.