Campionato di serie C Femminile : Sassari Torres – ACF Arezzo 4-2

L’Arezzo passa due volte in vantaggio e termina in avanti il primo tempo, ma nella ripresa il Sassari Torres ribalta il risultato.
22.10.2019 14:24 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: Ufficio Stampa ACF Arezzo, Riccardo Buffetti
Campionato di serie C Femminile : Sassari Torres – ACF Arezzo  4-2

Sassari Torres – ACF Arezzo  4-2

Sassari Torres Femminile: Savickaitė; Farris (57′ Ferrer), Tola, Congia, Campesi; Sotgiu, Lombardo, Borg; Ladu (81’ Shaheen), Dasara (88′ Fancellu), Marenic. A disposizione: Rizzon, Sanna; Sotgia, Sondore; Monti, Peddio. Allenatore: Desole Mario Federico

ACF Arezzo: Ruotolo, Orsi (57′ Zeghini), Carleschi, Razzoli, Mencucci (91′ Prosperi); Baracchi, Arzedi, Verdi; Gwiadowska, Mazzini, Paganini (67′ Pesci). A disposizione: Antonelli, Cartarasa, Gonzi. Allenatore: Antonio Paduano

Marcatori: 4′ Arzedi, 30′ Paganini (Ar) 29′ e 74′ Marenic, 64′ Lombardo, 93′ Ferrer (Sas)

AREZZO- Non bastano le reti di Arzedi e Paganini alla squadra amaranto per tornare dalla Sardegna con tre punti: al “Peppino Sau” di Usini il Sassari Torres si dimostra squadra ostica e ribalta il risultato archiviando la pratica con quattro reti.

Pre-gara. Con un’Arezzo che ha dimostrato di possedere la stoffa per tener testa anche alle big del girone, mister Paduano sceglie di riconfermare l’undici iniziale della gara contro il Pontedera: Ruotolo tra i pali, linea difensiva a quattro composta da Mencucci, Carleschi, Razzoli (ex della partita) e Orsi; a centrocampo Baracchi davanti alla difesa con Verdi e Arzedi interni e Gwiazdowska-Mazzini nelle due fasce laterali, mentre in avanti impossibile non ritrovare Paganini. Anche la Sassari Torres scende in campo consapevole dei propri mezzi: Desole, allenatore della formazione di casa, può contare tra le proprie fila sul centroavanti serbo Marenic, ariete del 4-3-3 con cui si presenta alla terza giornata del Campionato di Serie C.

Sassari Torres - Arezzo. Le aretine partono con il piglio giusto cercando di non lasciare spazi e pressando alto con i centrocampisti. Alla prima occasione è subito gol: al 5’ Congia sbaglia un disimpegno e Arzedi riesce a concludere a rete con una prima respinta dello stesso difensore che, non riuscendo ad allontanare il pallone, riconsegna la sfera alla centrocampista amaranto pronta a timbrare il primo gol della squadra in campionato. La formazione ospite si fa coraggio e continua a chiudere il Sassari Torres nella propria metà campo: Gwiazdowska e Mazzini vengono più volte interpellate da Verdi e Baracchi mentre la retroguardia reagisce bene ai tentativi di concludere delle locali. La rete del pareggio è frutto, però, di una bella trama orchestrata dal Sassari Torres: triangolazione chiusa fra Lombardo, Dasara e Marenic che, involata a rete, batte l’estremo difensore amaranto al 29’. L’Arezzo non si scompone e su schema da calcio d’inizio passa nuovamente in vantaggio: Gwiadowska controlla molto bene una verticalizzazione da centrocampo e scarica subito per Paganini, il centroavanti aretino dribbla un avversario e lascia partire una conclusione di collo che, al 30’, toglie le ragnatele dall’incrocio dei pali con una rete da cineteca. Nella ripresa il copione cambia: la Sassari Torres prova a sfruttare l’inserimento dei centrocampisti e le verticalizzazioni per Marenic con possesso palla e baricentro alzato. Ladu e la stessa centroavanti ci provano in più occasioni, ma i loro tentativi si infrangono sulle provvidenziali parate di Ruotolo che, tuttavia, nulla può quando al 64’ Lombardo trova la rete del pareggio dopo una respinta corta della difesa. Il pareggio rinvigorisce le padrone di casa che, dopo soli dieci minuti, centrano il gol del sorpasso: con una bella giocata individuale Sotgiu serve Marenic che si fa autrice di una conclusione chirurgica. Le amaranto provano a reagire, ma al minuto 80 vedono vanificate le proprie speranze con l’espulsione di Baracchi per doppio giallo. Mister Paduano tenta di ridisegnare la squadra con gli inserimenti di Zeghini, Prosperi e Pesci, ma in pieno recupero Ferrer gela le ospiti con la rete del 4-2. Malgrado il match non permetta alle aretine di macinare altri punti in classifica, l’ottima tenuta del campo da parte delle ragazze di Paduano è il punto cardine da cui partire per preparare la gara casalinga di domenica prossima contro la Res Roma.