Campionato di Promozione : L'opinione di Enrico Testini

Enrico Testini: Questo girone di Promozione è di livello altissimo, con 12/13 squadre attrezzate, per puntare in alto.
18.03.2018 20:12 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: Enrico Testini
Campionato di Promozione : L'opinione di Enrico Testini

Enrico Testini : “Ringrazio Antonio e Sport a Km 0 per la fiducia nell’ inedito ruolo di “commentatore” e cerco di analizzare i risultati della domenica ed il loro “peso” sulla classifica”.

La Redazione Sportiva di Sport a Km 0, ringrazia Enrico Testini, per il suo inedito ruolo di opinionista ed andiamo ad analizzare la 25^esima giornata del campionato di Promozione, con il Cortona Camucia che frena la corsa della capolista Pratovecchi, sul risultato di due pari e doppiette di M. Capacci ( Pratovecchio) e Porricelli ( Cortona) e con l'undici di Mister Dimitri Bronchi, costretti ad inseguire il risultato, dopo il momentaneo vantaggio, raggiunto a 2^ minuti, del primo tempo. Enrico Testini:” In testa frena il Pratovecchio che non sfrutta il turno casalingo ed impatta contro il Cortona Camucia. Ma non era per i Casentinesi una gara facile, perché gli Arancioni sono la squadra più in forma del Torneo. Già al momento del mio addio, nelle interviste, ma anche precedentemente, parlando con i ragazzi, la Società ed i colleghi con cui ho un confronto, avevo pronosticato un ritorno di buon livello, sulla falsariga dei 26/27 punti per Girone fatti anno scorso, perché so, come i ragazzi hanno sempre lavorato, vedevo i progressi che stavamo facendo ed anche la qualità del lavoro del Preparatore Atletico che avevo inserito da anni nel mio Staff ed è rimasto in organico. Poi la Società a Dicembre aveva re-inserito in rosa l’esperienza ed il carattere persi rispetto al passato (Tori, Filosi, Beoni, Pelucchini..) con i 3 giocatori di grande curriculum provenienti dall’Umbria (poi diventati 4 con Pilleri che non era mai sceso prima sotto la D) che dovevano ambientarsi e con l’ottimo lavoro che avevamo fatto nella sosta natalizia e col ritorno ai propri standard anche di altri elementi importanti, sapevo che questa è ora una delle squadre più attrezzate del Campionato e Mister Giusti, dal suo arrivo, sta portando addirittura oltre le mie più rosee aspettative questa compagine, riaprendo così con ampio merito il discorso salvezza diretta ed inguaiando altre realtà che non stanno invece ripetendo il proprio girone d’andata. È tornato al gol Porricelli, adesso deve ritrovarsi anche Bianconi che può essere l’uomo in più, così come Ceccagnoli, dopo che molte partite vinte col minimo scarto sono state risolte da difensori e centrocampisti anche grazie ai calci piazzati. Quindi per il Pratovecchio, che ha un potenziale offensivo enorme, nessun dramma per questo pareggio, l’avversario era davvero ostico e la sosta arriva ora a puntino per prepararsi per il rush finale”

Sicuramente delude il Subbiano che non vince dallo scorso 28 gennaio, 1 a 0 sullo Spoaino e classifica che lo posiziona fuori dai play off, dopo aver conteso, il primato a Pratovecchio e Foiano. Enrico Testini:”Il Subbiano non sta ripetendo il girone d’ andata, ma ogni anno fisiologicamente ci sono squadre, in base a tanti fattori, anche magari al lavoro svolto, che vanno più forte in un periodo ed altre in un altro. Però ,non dobbiamo dimenticarci che i gialloblù, l' anno scorso hanno disputato i Play Out ,quindi Mister Cerofolini e la Società, con una buona campagna di rafforzamento, stanno migliorando nettamente il proprio trend e con 15 punti ancora in palio potrebbero coronare questo percorso centrando un posto nei Play Off e sarebbe una bella soddisfazione”.

Nel turno odierno, i successi più importanti, l'hanno ottenuto il Laterina, sul fanalino di coda Spoiano che gli consente di rientrare nella griglia paly off e la Terranuovese, sulla quotata Audax Rufina, con un gol di Benedetto che gli consente di uscire fuori dai paly aut, anche se, di un punto. Enrico Testini:”I due successi che hai citato contraddistinguono molto, insieme a quello del Foiano, questa ultima domenica. L’Arno Castiglioni Laterina ha peccato un po’ di continuità, ma è una delle migliori squadre del torneo, sia gran parte della rosa che Mr Becattini, l' anno scorso sfiorarono la vittoria diretta del titolo, poi ai Play Off persero 1-0, in casa, una gara tiratissima proprio contro il mio Cortona, sono quindi una compagine che conosce le proprie potenzialità ed è abituata all’alta classifica e questa lunga sosta può servirgli per tirare le fila e tentare di infastidire le due prime della classe. Quella della Terranuovese del mio amico Attili è una vittoria che vale oro, sia per i punti che per il morale, intaccato da alcuni risultati sfortunati che l’hanno risucchiata nelle acque burrascose. Anche la squadra biancorossa, reduce dai 52 punti della passata stagione, che la vide fuori dai Play Off solo per 1 punto, è una rosa di tutto rispetto. Ma questo Campionato è tecnicamente più difficile del precedente e con 12/13 squadre attrezzate, era normale che alcune dovessero soffrire”.

Si fa interessante anche la lotta per il titolo di capocannoniere del girone, imperziosita dal duello a distanza fra Manuele Mugnai (Chiantigiana), a segno anche oggi, con il Chiusi ed Alessandro Monaci (Foiano), autore del gol partita, con il Pontassieve ed entrambi in testa con 17 reti, messe a segno. Un bel duello che si potrebbe decidere all'ultimo tuffo, dell'ultima giornata. Enrico Testini:”Il duello Monaci/Mugnai è la sfida tra due dei migliori giocatori che l’intero panorama dilettantistico ha visto all’opera negli ultimi anni, due ragazzi ultratrentenni che hanno fatto la differenza per molte stagioni in Eccellenza ed hanno militato con successo in D. Sono due giocatori molto diversi: Alessandro è un rapace, un attaccante scaltro, rapido di gambe e soprattutto di pensiero, un vero killer, in questo turno ero a vedere di persona la sua partita e seppur in un campo pesantissimo ha timbrato facendosi trovare al posto giusto, come gli succede quasi sempre, al termine di una bella azione di Zacchei, altro “vecchietto” che ha deliziato la platea con alcune giocate eccezionali. Mugnai invece è un rifinitore, di raccordo tra centrocampo ed attacco, un giocatore universale, che ha doti balistiche fuori dal comune e soprattutto in casa, nel campo non grandissimo di Gaiole, può colpire da ogni posizione ed in ogni momento, anche sui piazzati. Questi due nomi, così come quelli di Zacchei, Fabbrini, Sorbini, Coresi, Bastianelli, Barbagli, Porricelli, Ceccagnoli, Nikolla, Pilleri, Romani e tanti altri confermano che questa Promozione è di livello altissimo”.

Enrico Testini