... con Luca Giusti, Allenatore Cortona Camucia, al microfono di Stefano Bertini.

Stefano Bertini :"Luca Giusti, a cinque partite dalla fine, elogia il lavoro fin qui fatto dai suoi ragazzi, facendo anche più di un pensiero ai play – off per questo finale di campionato".
20.03.2019 17:23 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: Stefano Bertini
... con Luca Giusti, Allenatore Cortona Camucia, al microfono di Stefano Bertini.

_ Luca Giusti, domenica sono arrivati tre punti importanti con il Bibbiena. Una partita difficile, risolta nei minuti di recupero da uno dei tantissimi giovani che hai lanciato quest’ anno. Cosa ha funzionato e cosa no in questa partita?

_ Domenica, sono stati tre punti importanti e difficili contro una squadra viva e ben organizzata, aggressiva e che non ci ha fatto giocare. Anche noi non eravamo al massimo, in quanto Nikolla e Barbagli non si erano mai allenati. Abbiamo un po’ sofferto, ma siamo stati bravi nel secondo tempo, abbiamo aumentato il ritmo, li abbiamo costretti nella loro metà campo. Abbiamo avuto una grossa occasione con Crocini sul finire del primo tempo ed un altro paio nella ripresa e poi c’ è stato questo goal di Bottonaro, il goal dell’ ennesimo ragazzo lanciato quest’ anno in Prima Squadra, quindi motivo di grande soddisfazione.

_ Mancano cinque partite alla fine, dopo queste due ultime vittorie la squadra è ad un solo punto dalla zona play – off. A questo punto, bisogna provarci.

_ Sicuramente ci proveremo senza l’ assillo di dover vincere a tutti i costi, la squadra è tranquilla, ha già raggiunto il primo obiettivo, che era quello di fare punti importanti per non trovarsi invischiati in posizioni poco piacevoli nelle ultime giornate. Adesso, andiamo a giocarcela con la voglia e la tranquillità di raggiungere quest’ obiettivo.

_ Venendo alle precedenti ventiquattro partite, pensi che la squadra abbia i punti che si merita o avrebbe meritato qualcosa in più?

_ Nelle precedenti ventiquattro partite, qualcosa ci manca, la squadra si meritava qualche punto in più, se non altro per le problematiche con cui è scesa spesso in campo in molti incontri, con i numerosi giovani che, poco alla volta, sono entrati, dando, sempre, un contributo importante.

_ Domenica, la prima di cinque finali: trasferta a Rufina contro una squadra che fa del suo stadio il suo fortino. Cosa ci puoi dire di questa squadra?

_ Un campo difficilissimo, contro una squadra importante, che si è rinforzata tantissimo nel mercato invernale, ma noi andremo lì per fare la nostra partita, per sfruttare le nostre qualità, con l’ intento di fare bene. A loro rientrano giocatori importanti quali Renai, Mazzoni e Gori. Saranno al completo e ci aspetterà un match non facile, ma noi andremo a giocare il nostro match senza paura.

_ Per domenica, com’ è la situazione della squadra? Squalificati, infortunati?

_ Domenica, sicuramente non avremo Bianconi. Per il resto, conto di avere tutti. Non ci dovrebbero essere squalificati. Al momento, il resto della truppa dovrebbe essere della partita.

A margine dell’ intervista, il Mister cortonese ha poi voluto sottolineare come il Cortona Camucia sia, in assoluto, la squadra più giovane del campionato. Questi ragazzi sono una risorsa perché ci stanno mettendo tutto ed è la dimostrazione che la squadra della Val di Chiana sta facendo un grosso campionato. Grande merito va anche ai giocatori maggiormente di esperienza perché stanno aiutando i più giovani che non si tirano di certo indietro e stanno dando tutto per la causa. Su venti giocatori, ha voluto sottolineare Luca Giusti, quattordici sono dal 1998 in giù.